Benvenuti nelle scuole dell'Istituto Comprensivo di Verolengo

Istituto Comprensivo Statale
di Verolengo

SITO DIDATTICO:  https://sites.google.com/site/scuoleicv           

www.generazioniconnesse.it 

  • Scuola dell’Infanzia di Verolengo (TOAA85403P) tel. 0119149158
  • Scuola dell’Infanzia di Torrazza Piemonte (TOAA8542N) tel. 0119180292
  • Scuola dell’Infanzia di Rondissone(TOAA85401L)tel. 0119183969
  • Scuola Primaria di Verolengo (TOEE85403X) tel. 0119148734
  • Scuola Primaria di Torrazza Piemonte (TOEE85401T) tel. 0119180222
  • Scuola Primaria di Rondissone (TOEE85402V) tel. 0119183937
  • Scuola Secondaria di primo grado di Verolengo (TOMM85401R) tel. 0119149025
  • Scuola Secondaria di primo grado di Torrazza Piemonte (TOMM85403V) tel. 0119189000
  • •Scuola Secondaria di primo grado di Rondissone (TOMM85402T) tel. 0119183016

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado “Don Giacomo Casa”

  • Piazza Sandro Pertini, 1 - Verolengo  ( Torino- Italia)
  • Tel.: +011 9148725  – Fax: +0119147984  codice fiscale 91014810013 - Cod.Mec. TOIC85400Q - Codice univoco per la FATTURAZIONE ELETTRONICA: UFJYFQ
  • Posta elettronica Segreteria: toic85400q@istruzione.it
  • Posta Elettronica Certificata: toic85400q@pec.istruzione.it

Fondi strutturali europei PON

25/11/2016 - Profilo professionale docente

Il profilo professionale dei docenti è costituito da competenze disciplinari, psicopedagogiche, metodologico-didattiche, organizzativo-relazionali e di ricerca, documentazione e valutazione tra loro correlate ed interagenti, che si sviluppano col maturare dell'esperienza didattica, l'attività di studio e di sistematizzazione della pratica didattica. I contenuti della prestazione professionale del personale docente si definiscono nel quadro degli obiettivi generali perseguiti dal sistema nazionale di istruzione e nel rispetto degli indirizzi delineati nel piano dell’offerta formativa della scuola.

08/11/2016 - Uscite didattiche e viaggi d'istruzione

La caratteristica comune delle iniziative didattico-culturali é la finalità di integrazione della normale attività della scuola o sul piano della formazione generale della personalità degli alunni o sul piano del complemento delle preparazioni specifiche, come esperienze di apprendimento e di crescita, rientranti tra le attività integrative della scuola.

Si rammenta che la documentazione da acquisire agli atti della scuola, in via prioritaria, è la seguente:
a) il programma analitico del viaggio;
b) la dettagliata relazione illustrativa degli obiettivi culturali e didattici dell'iniziativa.
I viaggi d'istruzione sono rimessi all'autonomia decisionale degli organi collegiali della scuola. In particolare, spetta ai consigli di istituto, ai sensi dell'art. 6 del D.P.R. 31 maggio 1974, n. 416,
determinare, sulla base delle accertate disponibilità finanziarie, i criteri generali per la programmazione e l'attuazione delle iniziative, utilizzando gli orientamenti programmatici dei
consigli di classe (art. 3 del succitato D.P.R. n. 416/1974), dei quali si rende promotore il collegio dei docenti (art. 4). La deliberazione del consiglio di istituto, la cui esecuzione spetta in prima istanza alla giunta esecutiva, ai sensi dell'ultimo comma dell'art. 6 del D.P.R. 31 maggio 1974, n. 416 e, quindi, al dirigente scolastico, a norma dell'art. 3 del D.P.R. n. 417/1974, rappresenta, in sostanza, nella procedura relativa alla programmazione, progettazione ed attuazione del viaggio, l'atto finale che conclude varie fasi costituenti un vero e proprio procedimento amministrativo.

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.